x Homepage Calendario feste annuali Prossime manifestazioni Cenni storici di Villa San Secondo Appunti per una visita Galleria fotografica

Pro Loco Villa San Secondo

Appunti per una visita

La chiesa parrocchiale di San Matteo e San Secondo venne edificata, nelle sue forme attuali, negli anni 1771-1777 su progetto dell'architetto Pietro Posso, su cui intervenne Giuseppe Capello, in sobrie linee barocche, con pianta a croce greca. L'interno è ricco di marmi pregiati e legni intagliati; pareti e volte furono affrescate da Luigi Morgari, mentre nell'abside si conserva una grande tela della scuola di Moncalvo. È considerata una delle piĆ¹ belle chiese del Monferrato astigiano.

La chiesa della Madonna delle Grazie venne eretta nel 1632 a scioglimento di un voto fatto dalla Comunità per scongiurare la "grande peste" che infuriò negli anni 1630-1631. Fu ampliata e rimaneggiata nell'Ottocento.

Il centro storico si presenta rimaneggiato, vi si possono ammirare diversi edifici padronali sette-ottocenteschi. Non mancano scorci suggestivi attraverso le vie ben curate e caratteristiche.

Il nucleo nobile dell'abitato è contenuto da alti muraglioni, a cui si accede attraverso una porta delimitata da un arco settecentesco. Al posto del castello vi è oggi la piccola Chiesa della Madonna delle Grazie.